La promessa dell’assassino (Eastern Promises) (2007)

Anna Khitrova è un’ostetrica di origine russa che cerca di scoprire l’identità di una ragazza morta tragicamente dopo il parto; inizia così a risalire ad un’organizzazione Vory V Zakone, di cui conosce l’apparentemente cordiale Semyon ed il figlio frustrato Kirill…

In breve. Cronenberg colpisce nel segno proponendo al pubblico – ancora una volta – un film coinvolgente, ben interpretato e realizzato. Se da un lato si conferma la vena più psicologica e meno orrorifica inaugurata da Spider, dall’altro vengono introdotti elementi del cinema noir e, a tratti, momenti di poliziesco puro. Memorabile ed iper-realistica la lotta all’arma bianca effettuata da Viggo Mortessen nudo all’interno di una sauna. Un film che lascia il pubblico inchiodato alla poltrona fino all’ultimo istante, e che merita di essere visto almeno due volte.