Ultimo mondo cannibale (R. Deodato, 1977)

Un gruppo di persone si reca nella giungla di Mindanao per una ricerca petrolifera: l’accampamento è di fatto deserto, e tutte le persone che erano lì sono state uccise dai Manabu… In breve. Un cannibal italiano classico ed iper-violento: visione destinata ai patiti del genere ed ai cinefili più incalliti. Serve una buona dose di […]

Eraserhead – La mente che cancella (D. Lynch, 1977)

Henry Spencer è un tipografo che vive in una periferia industriale squallida e povera: invitato a cena dai suoceri scoprirà che la fidanzata ha appena partorito un mutante… In breve. Forse la più cupa espressione della complessa poetica di David Lynch: un passo obbligato per la conoscenza del cinema weird da parte di fan e […]

Tutti defunti tranne i morti (P. Avati, 1977)

Dante trova un nuovo lavoro: vendere alcuni libri inerenti le leggende delle famiglie nobili della Romagna. Per farlo si mette in contatto con gli eredi ed arriva al al castello Zanotti, dove è appena spirato il marchese Ignazio. In un clima surreale, viene invitato ad unirsi al tavolo dei commensali dalla stravagante figlia del defunto, […]

Suspiria (D. Argento, 1977)

Suspiria è un film di Dario Argento del 1977, il primo a segnare una svolta stilistica quasi clamorosa nella sua carriera: il regista, infatti, si distacca nettamente dalle tematiche del puro giallo-thriller dei primi film, per avvicinarsi al mondo dell’occulto e dell’orrore in modo piuttosto tradizionale, con vari elementi di spicco. In breve: visivamente perfetto, […]

La casa dalle finestre che ridono (P. Avati, 1976)

Capolavoro di horror gotico all’italia di Pupi Avati, ambientato in un suggestivo paese italiano che diventa teatro di orrori nascosti per decenni… Stefano è un maestro di restauro, interpretato da Lino Capolicchio, che viene inviato in una chiesetta di uno sperduto paese padano – interessante la ricostruzione dei luoghi fatta sul Davinotti online, a tal […]

Shock (M. Bava, 1977)

Opera geniale di Mario Bava, in stretta collaborazione con il figlio Lamberto, che ne ha condizionato in vario modo lo stile e le caratteristiche, declinandole verso un horror più moderno rispetto alla filmografia precedente del regista. In effetti l’opera del maestro italiano del classico e del gotico non puo’ che ricordare quanto poi realizzerà Dario […]

Rabid – Sete di sangue (D. Cronenberg, 1977)

Rose è vittima di un incidente, e viene operata d’urgenza da un chirurgo senza scrupoli: l’intervento che subisce è di natura sperimentale, e prevede tra l’altro un corposo trapianto di pelle. Dopo qualche tempo, la paziente si risveglia e qualcosa sembra essere cambiato in lei… In breve. Capolavoro del terrore low-budget firmato Cronenberg prima maniera: […]

Quel motel vicino alla palude (T. Hooper, 1977)

Louisiana: una prostituta viene cacciata da un bordello perché non vuole assecondare Buck (un giovanissimo Robert Englund): trova poco dopo rifugio nello scalcinato Starlight Motel, il “motel vicino alla palude” gestito da Judd, un tizio piuttosto fuori di testa che alleva il proprio coccodrillo poco vicino.

Autostop rosso sangue (P. F. Campanile, 1977)

Autostop rosso sangue percorre le spinose vie del cosiddetto “rape ‘n revenge” attraverso i suoi tipici temi improntati su cinismo e claustrofobia, avvalendosi di interpretazioni piuttosto all’altezza. In più, la conclusione della storia suggerisce un doppio finale davvero incredibile, che – come tradizione del genere a volte impone – finisce per ribaltare i ruoli dei […]

Il gatto dagli occhi di giada (A. Bido, 1977)

Mara (Paola Tedesco) è un’attrice di cabaret, minacciata da un misterioso assassino probabilmente dopo visto qualcosa di troppo dentro una farmacia, nella quale il titolare è stato ucciso senza un’apparente ragione: l’ amante Lukas (Corrado Pani) si offre per darle una mano a comprendere cosa stia succedendo. Nel frattempo il signor Bozzi (Fernando Cerulli), vicino […]