The signal (2007, David Bruckner, Dan Bush, Jacob Gentry)

Film dai toni post-apocalittici diviso in tre parti, raccontato da altrettante prospettive diverse, ed incentrato su un misterioso segnale audio, diffuso mediante radio, TV e cellulari, in grado di trasformere le persone in killer. In breve. Discreto horror dalla narrazione non lineare, capace di tenere alta la tensione fino alla fine. Da vedere. The signal, […]

Le cronache dei morti viventi (2007, G. Romero)

I morti si risvegliano improvvisamente, ed uno studente di cinema coglie l’occasione per filmare tutto quello che vedono: ne esce fuori un mockumentary a tema morti viventi inaspettatamente divertente, cupo, originale e fuori dal coro. In breve. Una discreta opera horror, per un regista che aveva ancora qualcosa da dire. “La bella notizia è che […]

The mist – La nebbia (F. Darabont, 2007)

Recatosi al supermarket per fare alcuni acquisti, il giovane artista David rimane intrappolato all’interno del locale assieme al figlio ed al vicino di casa: una pericolosa nebbia è calata improvvisamente nella zona, e sembra provenire da una vicina base militare… In breve. Ritmo, suspance e quel giusto di splatter per una delle migliori trasposizioni kinghiane […]

Izo (T. Miike, 2007)

Izo, samurai brutalmente ucciso mediante crocifissione, torna in vita sotto forma di spirito-demone, pronto ad uccidere chiunque gli si pari davanti. Izo stermina chiunque si ponga sulla sua strada: un anti-eroe senza tempo con gli occhi lucidi di un triste, combattivo ed implacabile guerriero. In breve. Un corposo saggio di sadismo da annoverarsi nel controverso […]

Frontiers – Ai confini dell’inferno (Frontier(s), X. Gens, 2007)

A Parigi scoppia il caos in seguito all’annunciata elezione di un canditato di estrema destra: nel frattempo un gruppo di ragazzi sta fuggendo da una tentata rapina, al fine di trovare scampo fuori città. Troveranno presto il posto sbagliato in cui fermarsi… In breve. Una prova di horror francese valida, a ben vedere, più nella forma […]

A l’intérieur – Inside (Bustillo/Maury, 2007)

Vigilia di Natale, Parigi: le rivolte delle banlieue sono in pieno svolgimento e Sarah (una fotografa professionista) è al nono mese di gravidanza. Appena quattro mesi prima è scampata miracolosamente ad un incidente automobilistico nel quale ha perso il compagno, e vive da allora in un comprensibile stato di depressione. Decisa a trascorrere la sera in […]

Snuff 102 (M. Peralta, 2007)

Ne hanno parlato malissimo, è stato stroncato dai siti generalisti di cinema e non è stato neanche doppiato in italiano: ce n’è abbastanza, insomma, perchè me ne possa interessare in questo blog. Produzione argentina piuttosto infame in Italia, narra in stile shockumentary di un malatissimo serial killer che riprende le proprie vittime, e ne esce […]

Hostel (E. Roth, 2007)

Un gruppo di ragazzi ad Amsterdam si reca nei pressi di Bratislava assieme ad un amico conosciuto sul posto, e… In breve. Un film crudo quanto sottovalutato nel suo genere, passato un po’ nel silenzio nonostante sia realistico, truculento, ben sceneggiato ed altrettanto ben recitato. Tarantino mette soltanto il nome, Eli Roth pensa al resto. […]

Hostel 2 (E. Roth, 2007)

Seguito molto efficace sempre dello stesso regista, offre nuove suggestive e violentissime visioni, oltre a qualche sprazzo di caratterizzazione dei personaggi ed il sano revival da revenge–movie anni 70-80. “Che cosa farai lì dentro?” “Non vorresti saperlo” Il film si apre con un misterioso individuo che brucia all’interno di un forno documenti, fotografie, vestiti ed […]

La promessa dell’assassino (D. Cronenberg, 2007)

L’ostetrica russa Anna Khitrova rimane colpita dalla tragica morte di una quattordicenne, avvenuta a causa di un’emorragia dopo aver dato alla luce una bambina; nessuno sa chi sia la ragazza, e Anna cerca di scoprirla tramite il suo diario… In breve. Il nuovo Cronenberg, da alfiere del body horror ad una versione intimista e introspettiva, […]

The Girl Next Door (2007, Gregory Wilson)

David Moran è un broker finanziario dalla vita relativamente tranquilla, tormentato da un ricordo terrificante che evoca la sua adolescenza: l’amicizia con una vicina di casa (Meg), e l’evoluzione imprevista del suo rapporto con la ragazzina… In due parole. Brutale messa in scena che evoca “Stand by me” da un lato e le ciniche sevizie […]