…e tu vivrai nel terrore! L’aldilà (L. Fulci,1981)

Nostalgica espressione di un cinema che non esiste quasi più: puo’ piacere  o meno, fare ribrezzo o sorridere, ma rimane l’idea forse più incontaminata della poetica lacerante di Fulci. In breve: una delle opere massime del regista romano, summa perfetta di uno stile fatto di eccessi, violenza estrema e crudele ma anche di poetica profonda […]

Autopsy (Øvredal, 2016)

Un medico legale ed il figlio assistente di laboratorio vengono incaricati di scoprire la causa di morte di una giovane donna… In breve. Notevole prova dell’orrore da parte del regista norvegese Øvredal, ricca di riferimenti (da Cronenberg alle migliori serie TV poliziesche) e girata con ottimo ritmo; il risultato si lascia guardare con grande intensità. […]

The ABCs of death 2 (AA. VV., 2014)

Una nuova antologia horror di 26 nuovi cortometraggi, dall’andamento meno altalenante del precedente episodio ed accomunati dalla medesima tematica. Come nel caso precedente, gli episodi migliori sono sottolineati. In breve. Antologia dell’horror moderno basato su un’idea semplice e molto generale: una lettera dell’alfabeto assegnata ad ogni regista, un format imposto quale cortometraggio e nessun vincolo, […]

L’alieno (The hidden, J. Sholder, 1987)

Un alieno parassita si insinua da un corpo all’altro, ed è alla base di una catena di omicidi inspiegabili nella Los Angeles anni ’80. In breve. Poliziesco tipicamente anni ’80 con una forte influenza sci-fi e qualche tinta horror; l’idea di base non è nuova (John Carpenter), ed il risultato, pur non raggiungendo quei livelli, […]

L’arcano incantatore (P. Avati, 1996)

Un giovane seminarista perseguitato dalla chiesa fa un patto col diavolo per salvarsi: viene così inviato da un misterioso individuo, a suo tempo scomunicato per aver divulgato e studiato vari libri all’indice. L’atmosfera si rende subito sinistra, mentre il protagonista si lascia travolgere dagli eventi… In breve. Gotico all’italiana con lo stile, inconfondibile, di Pupi […]

Amore e morte nel giardino degli dei (S. Scavolini, 1972)

Un ornitologo fitta un’antica villa per dedicarsi ai propri studi con tranquillità: si imbatte in un nastro registrato con varie sedute di psicoanalisi. La storia che si delinea, quindi, sembra quella dei precedenti inquilini … In breve. Film poco noto del Sauro Scavolini co-autore, tra l’altro, di soggetto e sceneggiatura del cult Il tuo vizio […]

Antichrist (L. von Trier, 2009)

Dopo aver perso tragicamente il proprio figlio, una coppia decide di prendersi una pausa recandosi nella baita Eden… In breve. Un film che nasce con intenti horror e che valica il genere, diventando una delle migliori produzioni degli ultimi anni: carico di simbolismo, tesissimo e violento fino al parossismo. Non esattamente un film “da consigliare”, […]

The ABCs of death (AA. VV., 2012)

In breve. Opera magna dell’horror con la Morte come tema comune, ambiziosa per non dire peggio (pretenziosa): 26 episodi di 27 (!) registi diversi in tutto. Il risultato non poteva che essere disomogeneo: alti e bassi, stili diversissimi tra loro, accostamenti folli, gusto di shockare molte volte fine a se stesso ed “alzate di sopracciglia” […]

L’arrivo di Wang (Manetti Bros, 2011)

Gaia è un’interprete di cinese chiamata per una traduzione urgente: le circostanze in cui dovrà lavorare non sono chiare e molto presto scopre che vi sono i servizi segreti di mezzo. Si tratterà di tradurre le dichiarazioni del misterioso signor Wang senza sapere null’altro della propria missione… In due parole. Sci-fi all’italiana più “di parola” […]