Allucinazione perversa (A. Lyne, 1990)

Quale mente contorta potrebbe tradurre l’originale titolo “La scala di Jacob” (Jacob’s Ladder) come “Allucinazione perversa” – manco fosse un porno-horror di Joe D’Amato? Prendiamo quindi atto del fatto che l’intestazione del film è stata forse mal interpretata, e – al di là del fattore linguistico – è piuttosto grave perchè fa in parte fraintendere […]

A History of Violence (D. Cronenberg, 2005)

Tom Stall è un uomo come tanti, diventato un eroe dopo aver sventato una rapina all’interno del proprio locale; l’essere al centro dell’attenzione lo mette in contatto con un membro della mafia irlandese del posto, che sostiene che il suo vero nome sia Joey Cusack, un ex gangster che li aveva traditi anni prima… In […]

Ai confini della realtà: Da oggi si cambia (Shatterday, The Twilight Zone, 1985, W. Craven)

Peter Jay Novins, solitario uomo di successo, siede in un bar e chiede di poter fare una telefonata. Compone il numero di casa propria per sbaglio, dove pero’ risponde qualcuno: con sua grande sorpresa, sta parlando al telefono con se stesso. Il suo alter-ego si mostra sprezzante nei suoi confronti, e dopo essersi capacitato che […]

Ab-normal beauty (O. Pang, 2004)

Ab-Normal Beauty è una produzione del regista Oxide Pang del 2004, che fonde alla perfezione molti degli stilemi caratteristici del cinema horror nipponico. Agli spettatori più viziati, in un certo senso, non potrà non venire in mente la saga di The Ring, The Eye (di cui il regista fu il medesimo Pang, assieme al fratello […]

A Serbian Film (Spasojevic, 2010)

Nella Serbia dei giorni nostri Milosh è un ex- attore pornografico disoccupato, che accetta di girare un nuovo film su proposta di un ambiguo produttore (Vukmir). Il tutto dovrà avvenire a patto di recitare senza conoscere i dettagli della sceneggiatura – un po’ come un “grande fratello” – con in ballo un compenso esageratamente alto. […]

L’angelo sterminatore (L. Buñuel, 1962)

Gli ospiti di una cena esclusiva si trovano nella singola condizione di non potersene andare dal ricevimento, rimanendo bloccati all’interno e dando progressivamente manifestazione ad una natura feroce e crudele. In breve. Una satira surreale e incisiva contro il mondo borghese e le sue convenzioni. Attuale e godibile ancora oggi. Incluso nella lista dei migliori […]

Arancia meccanica (S. Kubrick, 1971)

Alex DeLarge è un giovane londinese che trascorre le giornate tra risse e stupri, accompagnato da una banda di degenerati degni compari: arrestato, viene sottoposto ad un esperimento di rieducazione (“la cura Ludovico”, fortemente promossa da un candidato ministro) dagli esiti imprevedibili. In breve. Il saggio di ultra-violenza cinematografica per eccellenza: senza dubbio tra i […]

…e tu vivrai nel terrore! L’aldilà (L. Fulci,1981)

Nostalgica espressione di un cinema che non esiste quasi più: puo’ piacere  o meno, fare ribrezzo o sorridere, ma rimane l’idea forse più incontaminata della poetica lacerante di Fulci. In breve: una delle opere massime del regista romano, summa perfetta di uno stile fatto di eccessi, violenza estrema e crudele ma anche di poetica profonda […]

Autopsy (Øvredal, 2016)

Un medico legale ed il figlio assistente di laboratorio vengono incaricati di scoprire la causa di morte di una giovane donna… In breve. Notevole prova dell’orrore da parte del regista norvegese Øvredal, ricca di riferimenti (da Cronenberg alle migliori serie TV poliziesche) e girata con ottimo ritmo; il risultato si lascia guardare con grande intensità. […]

The ABCs of death 2 (AA. VV., 2014)

Una nuova antologia horror di 26 nuovi cortometraggi, dall’andamento meno altalenante del precedente episodio ed accomunati dalla medesima tematica. Come nel caso precedente, gli episodi migliori sono sottolineati. In breve. Antologia dell’horror moderno basato su un’idea semplice e molto generale: una lettera dell’alfabeto assegnata ad ogni regista, un format imposto quale cortometraggio e nessun vincolo, […]

L’alieno (The hidden, J. Sholder, 1987)

Un alieno parassita si insinua da un corpo all’altro, ed è alla base di una catena di omicidi inspiegabili nella Los Angeles anni ’80. In breve. Poliziesco tipicamente anni ’80 con una forte influenza sci-fi e qualche tinta horror; l’idea di base non è nuova (John Carpenter), ed il risultato, pur non raggiungendo quei livelli, […]