Cruising (W. Friedkin, 1980)

La polizia di New York indaga su un misterioso serial killer che sembra colpire ripetutamente l’ambiente omosessuale della città: per farlo, infiltra un agente (interpretato da Al Pacino) che rispecchia la corporatura media della vittima… In breve. Film controverso, brutale e girato senza mezzi termini (la versione italiana è tagliata in alcune sequenze considerate scabrose) […]

Calvaire (Fabrice Du Welz, 2004)

Un cantante francese gira negli ospizi per fare le proprie serate, in prossimità di Natale: ma il furgone su cui viaggia si guasta, e l’uomo è costretto a farsi ospitare da un cordiale ex umorista… In breve. Exploitation belga di buona fattura, ricco di richiami impliciti al primo Wes Craven ed al cinema di genere […]

La casa del tappeto giallo (C. Lizzani, 1983)

Sulla falsariga di quanto si vedrà (con risultati decisamente più convincenti) nell’altro semi-sconosciuto La morte avrà i suoi occhi, “La casa del tappeto giallo” (produzione R.P.A. Cinematografica, RAI e SACIS dei primi anni ottanta) indaga psicologicamente sul vissuto dei personaggi, in particolare della protagonista Franca, ossessionata dalla figura del patrigno ed in crisi coniugale col […]

Cube Zero (E. Barbarash, 2004)

Una donna si risveglia all’interno di un cubo iper-tecnologico cosparso di trappole: dall’esterno due “addetti ai lavori” stanno monitorando la situazione… In due parole. Concettualmente vorrebbe riprendere (ed estendere) il capolavoro low-budget di Vincenzo Natali: ma il tentativo è riuscito in parte, ed il film è salvato dal baratro dell’anonimato da qualche effetto splatter sopra […]

Cabin Fever (E. Roth, 2002)

Cinque ragazzi si recano in un cottage per trascorrere una settimana di relax e divertimento, ma incrociano uno strano individuo apparentemente contagiato da una malattia sconosciuta… In due parole. Un buon horror che avvince ed interessa, piuttosto easy nel suo concepimento ma, non per questo, privo di spunti interessanti, e piuttosto ben realizzato visivamente. Scritto, […]

Le cronache dei morti viventi (2007, G. Romero)

I morti si risvegliano improvvisamente, ed uno studente di cinema coglie l’occasione per filmare tutto quello che vedono: ne esce fuori un mockumentary a tema morti viventi inaspettatamente divertente, cupo, originale e fuori dal coro. In breve. Una discreta opera horror, per un regista che aveva ancora qualcosa da dire. “La bella notizia è che […]

La città verrà distrutta all’alba (G. Romero, 1973)

In una cittadina americana il controllo dei cittadini viene affidati all’esercito, per via di un contagio improvviso. In breve. Film poco noto del grande George Romero, profondamente paranoico soprattutto nella prima metà. Non memorabile nel suo insieme e, in certa misura, sopravvalutato rispetto al resto della produzione del regista. Girato con un budget di appena […]

Crimes of the future (D. Cronenberg, 1969)

Adrian Tripod, affetto da turbe psichiche, si trova a visitare una serie di cliniche. In breve: il primo Cronenberg ultra-low budget produce un film imprevedibile e da riscoprire. Crimes of the future é un mediometraggio del 1969 che anticipa, almeno in parte, le tematiche che saranno sviluppate ampiamente dal regista nel seguito della carriera. Preso […]

Cani arrabbiati (M. Bava, 1974)

Una rapina finita male è l’inizio di un road movie da incubo: uno dei migliori cult del cinema estremo all’italiana. In breve: cinismo, claustrofobia, personaggi molto caratterizzati e finalone a sorpresa costituiscono i quattro ingredienti di “Cani arrabbiati” di Mario Bava. Per chi ama i film più disturbanti e controversi è un vero e proprio […]

La casa sperduta nel parco (R. Deodato, 1984)

Alex e Ricky si autoinvitano ad una festa snob, e dopo essere stati derisi decidono di attuare una feroce vendetta. In breve. Incursione di Deodato nella shoxploitation, solo in parte interessante e degna di nota. Un classico shoxploitation con richiami agli anni 70, che punta in parte allo shock fine a se stesso ma che […]

Così dolce, così perversa (U. Lenzi, 1969)

Un ingegnere di Parigi, sciupafemmine senza scrupoli, scopre un complicatissimo complotto ai suoi danni, ordito per ucciderlo perchè la moglie incassi la sua cospicua eredità. Almeno, così sembra, dato che c’è di mezzo un amante mal celata e la figura di un rude individuo che si rivelerà l’autentica chiave di volta della vicenda. In breve: […]