Pontypool – Zitto o muori (B. McDonald )

Grant Mazzy è uno speaker radiofonico quasi a fine carriera, che conduce il suo programma assieme all’ansiosa produttrice e ad una giovane regista. Durante la diretta arrivano notizie inquietanti: sembra che Pontypool, la città in cui è ambientata la storia, sia stata contagiata da una misteriosa epidemia… In breve. Unico nel suo genere quanto vagamente […]

Pianeta Terra: Anno Zero (Shiro Montani, 1973)

Un vulcanologo scopre un pericolo imminente per l’intero Giappone, e forse anche per l’intera umanità… In breve. Lunga escursione nel genere apocalittico anni 70 girata con un discreto rigore scientifico; interessante nel suo insieme, ma vagamente noiosa per il resto del suo svolgimento. Basato su un romanzo di Sakyo Komatsu, “Pianeta Terra: Anno Zero” è […]

Passi di danza su una lama di rasoio (M. Pradeaux, 1973)

Una donna assiste casualmente ad un omicidio mediante un cannocchiale, e la polizia sospetta – inizialmente a ragion veduta – del fidanzato di lei. In un classico intrigo alla “tutti sospettati” uscirà fuori la “contorsionistica” verità… In sintesi. Ennesimo giallo all’italiana girato uscito in un periodo prolifico per il genere: la cosa migliore del film […]

Paura 3D (Antonio e Marco Manetti, 2012)

Tre giovani della periferia romana si intrufolano nella villa di un ricco marchese: sarà l’inizio di un incubo … In breve. Il cinema horror italiano non è solo trash e arte di arrangiarsi: è vivo e vegeto anche oggi, nel 2012, e i Manetti Bros. ne danno una prova concreta al pubblico. Senza strafare, senza […]

Patrick vive ancora (M. Landi, 1980)

Dopo un incidente Patrick finisce in coma, ma il padre vuole scoprire come sono andate le cose sfruttando la telecinesi del figlio, cercando così di avvicinare le persone di cui sospetta. Ma anche nel suo stato vive ancora, ed è ancora un discreto playboy. Se pensate che la trama sia improbabile è solo perchè  lo […]

Profondo rosso (D. Argento, 1975)

Il capolavoro di Dario Argento, forse la migliore sintesi di tutti i suoi ingredienti orrorifici e di suspance. In breve: il capolavoro del giallo-horror, la sua espressione più nota al grande pubblico. Un successo internazionale che consacra Argento come mago dell’orrore e della suspance. Magia. Il solo modo per definire oggi “Profondo rosso“, pur rischiando […]

Phenomena – Dario Argento (1985)

Jennifer viene dagli Stati Uniti per studiare in Svizzera, in una particolare regione detta la “Transilvania” della stessa. Si reca a risiedere in un collegio femminile, dove viene da subito presa di mira da una direttrice ultra-autoritaria (e vagamente cattolico-integralista, come si coglie da una sua battuta) e dalla maggioranza di allieve della scuola. Nel […]

Paranoia (A Quiet Place To Kill, U. Lenzi, 1970)

Thriller intricatissimo con parvenza di romanzetto di serie B, troppo poco brutale per essere definito pulp. Ma in fondo Lenzi ci ha talmente abituato a prodotti di qualità, che in fondo questa opera diventa decisamente godibile se affrontata senza eccessive pretese. A dispetto di quanto suggerisce il titolo non si tratta di un thriller giocato […]

La promessa dell’assassino (D. Cronenberg, 2007)

L’ostetrica russa Anna Khitrova rimane colpita dalla tragica morte di una quattordicenne, avvenuta a causa di un’emorragia dopo aver dato alla luce una bambina; nessuno sa chi sia la ragazza, e Anna cerca di scoprirla tramite il suo diario… In breve. Il nuovo Cronenberg, da alfiere del body horror ad una versione intimista e introspettiva, […]

Le porte del silenzio (L. Fulci, 1991)

Melvin Devereux è un uomo d’affari che sta rientrando a casa in automobile, quando inizia ad essere perseguitato da un carro funebre, che lo supera e poi rallenta all’improvviso. Il suo pensiero è rivolto alla moglie che lo aspetta a casa, ma nel frattempo (come in un’odissea ambientata nelle interminabili strade della Louisiana) succedono diverse […]

Paura nella città dei morti viventi (L. Fulci, 1980)

Durante una seduta spiritica nella città di New York, una giovane donna (Mary Woodhouse) avverte il suicidio di un prete (Padre Thomas) a Dunwich, e poco dopo un cadavere emerge dal sottosuolo: è l’inizio di un’inquietante catena di avvenimenti, che culminerà in uno dei masterpiece più surreali e spaventosi di Lucio Fulci. In breve: un […]