Tre passi nel delirio (L. Malle, R. Vadim, Fellini, 1968)

Tre episodi basati su racconti di Poe: una nobildonna dissoluta che si vendica di un amante che la respinge, un ufficiale austriaco alle prese col vizio del gioco ed un attore decaduto che accetta di girare un film per una Ferrari. In breve. Buon film ad episodi, forse “datato” per il gusto del pubblico di […]

Thriller – en grym film (1973, A. Fridolinski / B. A. Vibenius)

Una giovane donna subisce un pesante trauma nell’infanzia, che la rende completamente muta: anni dopo, viene rapita da uno sfruttatore di prostitute e ne rimane schiava per diverso tempo, finchè non inizia a preparare la propria vendetta… In breve. Pluri-osannato – ed in parte iper-valutato – da Tarantino, che si ispirò al personaggio di Frigga […]

Train de vie – Un treno per vivere (1998, R. Mihăileanu)

Anni ’40. Shlomo preavvisa gli abitanti del suo villaggio shtetl, in Europa dell’Est, che i soldati nazisti stanno arrivando da loro: per salvare la pelle, lancia l’idea di costruirsi un treno per fingere di auto-deportarsi e fuggire in Palestina. Metà degli abitanti si travestirà da soldato tedesco e l’altra metà da deportato… In breve. Uno […]

Tulpa (F. Zampaglione, 2012)

Lisa Boeri (Claudia Gerini) è una dipendente modello di un’azienda multinazionale: dopo aver sgobbato e fatto gli straordinari è un’assidua frequentatrice del Tulpa, un sex-club gestito da un inquietante guru. Un killer inizia ad uccidere, uno ad uno, alcuni dei compagni di letto della protagonista… In breve. Saggio thriller-erotico di Zampaglione che abbandona l’horror puro […]

Trauma (D. Argento, 1992)

Aura Petrescu, una ragazzina sofferente di anoressìa, assiste all’omicidio dei propri genitori da parte di un killer: grazie all’aiuto dell’amico David scoprirà un’imprevedibile trama ordita dall’assassino… In breve. Un corposo trattato di sadismo, incentrato sulla figura di un inquietante serial killer tagliatore di teste: uno dei film forse meno noti di Argento che comunque, a […]

Terror Firmer (L. Kaufman, 1999)

“Terror Firmer” è una produzione indipendente a tinte splatter-demenziale firmata dal grande Llyod Kaufman, ricco di dettagli autobiografici perchè descrive un set cinematografico nel quale avvengono una serie di misteriosi omicidi ad opera di una misteriosa stangona (Sheri Wenden, che – come tradizione Toxic Avenger-iana vuole – mosterà il suo volto solo alla fine). Nel […]

Tutti i colori del buio (S. Martino, 1974)

Una donna sopravvive ad un incidente stradale, ed inizia ad essere perseguitata da una setta satanica. In breve. Un Sergio Martino delirante ed onirico, a raccontare una storia accattivante di manipolazione e sensualità. Forse è tutto un incubo. Tutti i colori del buio è uno dei film di Sergio Martino più noti nel panorama del […]

Tetsuo – The Iron Man (1989, Shinya Tsukamoto)

Un composto business-man provoca un incidente stradale ad uno sconosciuto; lentamente inizierà a trasformarsi in un ibrido uomo-macchina. In breve: fantascienza low-budget con elementi horror, trama sconnessa e richiami al primo Cronenberg. Una chicca cyberpunk originale quanto delirante, non agevole da visionare quanto cult all’ennesima potenza. Girato volutamente in bianco e nero, con stile delirante […]

Tetsuo 3 – The bullet man (S. Tsukamoto, 2009)

Anthony perde il figlio in circostanze misteriose, ed inizia ad essere tormentato dai rimorsi: presto una misteriosa mutazione inizierà a manifestarsi nel suo corpo… In breve. Terzo capitolo della saga cyberpunk di Tsukamoto: relativamente più digeribile degli altri due, filmato con grande stile ed eccellente fotografia. Restituisce un senso compiuto all’intera saga di Tetsuo chiarendo, […]

Three… Extremes (Park Chan-wook, Takashi Miike, Fruit Chan, 2004)

Tre storie differenti (una donna che afferma di conoscere l’elisir di lunga vita, un famoso e giovane regista e due sorelle) a comporre una inquietante e grottesca trilogia di horror orientali. In breve. Trilogia di cortometraggi dell’orrore, decisamente accattivante e crudele al punto giusto. Presentato nella sezione Mezzanotte alla 61a Mostra internazionale d’arte cinematografica di […]

Twende Berlin (Farasi Flani, 2012)

Un viaggio documentato tra Africa e Germania che mostra la cannibalizzazione dell’industrialismo, e suggerisce i problemi delle metropoli odierne dovuti al soffocamento progressivo degli spazi pubblici. Il tutto accompagnato dalla musica degli Ukoo Flani… In breve.  Un singolare viaggio metropolitano in stile documentaristico e dal forte significato simbolico, alla ricerca del significato e della critica […]