Zombi (G. Romero, 1979)

Film cult per l’immaginario dei morti viventi, nel quale la presenza dei cadaveri ambulanti diventa una scusa per fare sociologia e criticare gli eccessi del consumismo e l’avidità umana. In breve. Capolavoro del cinema horror di ogni tempo e luogo: il suo mix di azione, introspezione ed ambientazione post-apocalittica lo rende uno dei capisaldi del […]

Zombi 3 (L. Fulci, 1988)

Un pericoloso virus sviluppato in un laboratorio viene rubato, ed inavvertitamente si diffonde trasformando le persone in esseri mostruosi: clinicamente morti e dall’aspetto deforme, ma con capacità di muoversi, uccidere, divorare altri uomini e parlare. Il gruppo dei soliti survivor cerca di combatterli…

Zombi 2 (L. Fulci, 1979)

Zombi 2: un allucinante viaggio, sulla falsariga del film di George Romero, e come il buon Fulci ha saputo abituare noi amanti del trucido, nel mondo del voodoo e dei morti viventi. Preziosa in questa circostanza la collaborazione con Dardano Sacchetti, autore della sceneggiatura e – a suo stesso dire – sempre a grande agio […]

Zombi Holocaust (M. Girolami, 1980)

In un ospedale di New York vengono trafugati alcune parti di cadaveri: molto presto si scopre che il responsabile è un inserviente che li usa per cibarsene, il quale non appena viene scoperto si suicida gettandosi dalla finestra e sussurrando prima di morire “Kito”. L’assistente del primario dell’ospedale, appassionata di antropologia, contribuisce alle indagini sfruttando […]

Io zombo, tu zombi, lei zomba (1979, Nello Rossati)

Horror parodistico che si prende gioco di “Zombi” di Romero e gioca con gli stereotipi del genere: imperdibile! “Sempre in bicicletta! Sempre in bicicletta! Io l’ammazzerei!” “Già fatto! Più morto ammazzato di così, si muore!” “Ecco cosa succede quando i nipoti non danno retta alle zie!”