Rabid – Sete di sangue (D. Cronenberg, 1977)

Rose è vittima di un incidente, e viene operata d’urgenza da un chirurgo senza scrupoli: l’intervento che subisce è di natura sperimentale, e prevede tra l’altro un corposo trapianto di pelle. Dopo qualche tempo, la paziente si risveglia e qualcosa sembra essere cambiato in lei… In breve. Capolavoro del terrore low-budget firmato Cronenberg prima maniera: […]

Crimes of the future (D. Cronenberg, 1969)

Adrian Tripod, affetto da turbe psichiche, si trova a visitare una serie di cliniche. In breve: il primo Cronenberg ultra-low budget produce un film imprevedibile e da riscoprire. Crimes of the future é un mediometraggio del 1969 che anticipa, almeno in parte, le tematiche che saranno sviluppate ampiamente dal regista nel seguito della carriera. Preso […]

M. Butterfly (D. Cronenberg, 1993)

Ispirandosi ad un fatto realmente accaduto, Cronenberg racconta la relazione semi-clandestina tra un diplomatico francese ed un cantante dell’opera… In due parole. Uno dei film meno noti di David Cronenberg: per la prima volta tanto lontano dall’estetica horror/sci-fi quanto intenso. Non cambia la poetica della mutazione (che in questo frangente è di natura prettamente sessuale) […]

Crash (D. Cronenberg, 1996)

James (Ballard?) e Catherine, dopo un incidente automobilistico dalle conseguenze disastrose, sviluppano una sorta di pulsione sadomaso. In breve. Impossibile da raccontare, stroncato dalla critica quasi all’unisono, poco lineare, morboso come non mai e permeato da un senso di malattia decisamente fuori dal comune. Non esattamente il film da gustare con l’allegra brigata di amici, […]

Videodrome (D. Cronenberg, 1982)

“Cos’è Videodrome?” “Ah, niente…torture, omicidi…” “Eh, sembra eccitante!” “Ma non c’entra niente col sesso” “Lo dici tu!” Da sempre attento alle evoluzioni delle nuove tecnologie, agli effetti della macchina sull’uomo e sul suo comportamento sociale, in molti suoi film ha analizzato (secondo i canoni dell’estetica cyber-punk, a detta di molti) il rapporto tra scienza e […]

A History of Violence (D. Cronenberg, 2005)

Tom Stall è un uomo come tanti, diventato un eroe dopo aver sventato una rapina all’interno del proprio locale; l’essere al centro dell’attenzione lo mette in contatto con un membro della mafia irlandese del posto, che sostiene che il suo vero nome sia Joey Cusack, un ex gangster che li aveva traditi anni prima… In […]

Il demone sotto la pelle (Shivers, D. Cronenberg, 1975)

Si tratta del terzo film David Cronenberg, la prima opera lunga vera e propria dopo i medio-metraggi low-budget Stereo e Crimes of the future: qui inizia il vero e proprio body horror, l’orrore del corpo, l’insinuazione di parassiti estranei in corpi inconsapevoli e la fortissima critica agli abusi e alla presunzione di un certo tipo […]

eXistenZ (D. Cronenberg, 1999)

Manifesto del cyber-punk di fine millennio scorso, ed ennesima espressione delle degenerazioni alienanti uomo-macchina, eXistenZ di David Cronenberg è un film del 1999 che lascia straniati, storditi e – al tempo stesso – incredibilmente soddisfatti. Il film è pregno di un fortissimo simbolismo, visibile a cominciare dal nome con la X e la Z maiuscole, […]

La promessa dell’assassino (D. Cronenberg, 2007)

L’ostetrica russa Anna Khitrova rimane colpita dalla tragica morte di una quattordicenne, avvenuta a causa di un’emorragia dopo aver dato alla luce una bambina; nessuno sa chi sia la ragazza, e Anna cerca di scoprirla tramite il suo diario… In breve. Il nuovo Cronenberg, da alfiere del body horror ad una versione intimista e introspettiva, […]

La mosca (D. Cronenberg, 1986)

In breve. Uno dei migliori Cronenberg del periodo horror: sinistro, evocativo e tanto realistico da sembrare scientificamente plausibile. Da non perdere. Capolavoro assoluto di intensità drammatica, si tratta di uno dei migliori Cronenberg “vecchia maniera”, ben bilanciato nella sua parte “riflessiva” dalla presenza di scene puramente splatter. Sto ammettendo, ovviamente, che guardiate rigorosamente la versione […]

Spider (D. Cronenberg, 2002)

Il signor “Spider” Cleg prende alloggio presso un centro riabilitazione a Londra, nel quartiere dove ha vissuto da ragazzino; inizierà a ricordare il proprio passato, e a svelare i segreti suoi e della propria famiglia. In breve. Thriller psicologico dai risvolti imprevedibili, ben diretto e ben interpretato, che svelerà la realtà delle cose solo nel […]