La promessa dell’assassino (D. Cronenberg, 2007)

L’ostetrica russa Anna Khitrova rimane colpita dalla tragica morte di una quattordicenne, avvenuta a causa di un’emorragia dopo aver dato alla luce una bambina; nessuno sa chi sia la ragazza, e Anna cerca di scoprirla tramite il suo diario… In breve. Il nuovo Cronenberg, da alfiere del body horror ad una versione intimista e introspettiva, […]

La mosca (D. Cronenberg, 1986)

In breve. Uno dei migliori Cronenberg del periodo horror: sinistro, evocativo e tanto realistico da sembrare scientificamente plausibile. Da non perdere. Capolavoro assoluto di intensità drammatica, si tratta di uno dei migliori Cronenberg “vecchia maniera”, ben bilanciato nella sua parte “riflessiva” dalla presenza di scene puramente splatter. Sto ammettendo, ovviamente, che guardiate rigorosamente la versione […]

Spider (D. Cronenberg, 2002)

Il signor “Spider” Cleg prende alloggio presso un centro riabilitazione a Londra, nel quartiere dove ha vissuto da ragazzino; inizierà a ricordare il proprio passato, e a svelare i segreti suoi e della propria famiglia. In breve. Thriller psicologico dai risvolti imprevedibili, ben diretto e ben interpretato, che svelerà la realtà delle cose solo nel […]

Cosmopolis (D. Cronenberg, 2012)

Il miliardario Eric Packer attraversa Manhattan perchè ossessionato dal volersi recare dal proprio vecchio barbiere: nel farlo, vivrà un’odissea di un giorno tra proteste in città, la morte di un giovane cantante ed incontri intriganti e pericolosi. In breve. Uno dei lavori più complessi ed impegnativi di David Cronenberg, forse dai tempi de Il pasto […]

Rabid – Sete di sangue (D. Cronenberg, 1977)

Rose è vittima di un incidente, e viene operata d’urgenza da un chirurgo senza scrupoli: l’intervento che subisce è di natura sperimentale, e prevede tra l’altro un corposo trapianto di pelle. Dopo qualche tempo, la paziente si risveglia e qualcosa sembra essere cambiato in lei… In breve. Capolavoro del terrore low-budget firmato Cronenberg prima maniera: […]

Crimes of the future (David Cronenberg, 1969)

Adrian Tripod, affetto da turbe psichiche, si trova a visitare una serie di cliniche.Un personaggio tanto ambiguo che il suo ruolo effettivo nell’intreccio viene perennemente messo in discussione da quanto dice egli stesso. La sua voce narrante, fuori campo, atona e morbosa, si contraddice più volte, è spesso poco chiara e cita spesso le scoperte […]

Scanners – I pensieri possono uccidere (D. Cronenberg, 1981)

Paul Ruth è lo scienzato che lavora per la multinazionale Consec, e si occupa di fenomeni di percezione extra-sensioriale; a causa di un incidente durante una seduta telepatica che ha messo in cattiva luce l’azienda, l’uomo viene incaricato di compiere una missione e catturare il pericoloso Darryl Revok, uno scanner (individuo dai fortissimi poteri mentali) […]

Videodrome (D. Cronenberg, 1982)

Lo schermo televisivo, ormai, è il vero unico occhio dell’uomo. Ne consegue che lo schermo televisivo fa ormai parte della struttura fisica del cervello umano. Ne consegue che quello che appare sul nostro schermo televisivo emerge come una cruda esperienza per noi che guardiamo. Ne consegue che la televisione è la realtà e che la […]