Guida pratica al cinema ageista


L’ageismo è una forma di discriminazione basata sull’età. Si manifesta quando si fanno giudizi o si prendono decisioni su persone basandosi esclusivamente sulla loro età, spesso associando stereotipi negativi o preconcetti riguardo a una determinata fascia d’età. Questo può accadere in vari contesti, come nell’ambito lavorativo, nella società in generale o persino all’interno delle relazioni personali.

L’ageismo può portare a trattamenti ingiusti, esclusione sociale, limitazioni di opportunità lavorative e altro ancora. È importante riconoscere questa forma di discriminazione e lavorare per contrastarla, promuovendo l’inclusione e il rispetto delle persone indipendentemente dalla loro età.

Film sull’ageismo

Vari film affrontano il tema dell’ageismo, esplorando le sfide e le dinamiche legate all’invecchiamento e alla discriminazione legata all’età. Ecco alcuni esempi:

  1. “The Intern” (Il giovane favoloso) – Un film del 2015 diretto da Nancy Meyers, in cui Robert De Niro interpreta un anziano stagista in un’azienda di moda guidata da Anne Hathaway. La trama ruota attorno a Ben Whittaker, interpretato da Robert De Niro, un vedovo in pensione che si sente insoddisfatto della sua vita tranquilla. Decide di partecipare a un programma di stage senior presso un’azienda di moda di successo chiamata About The Fit, fondata e gestita da Jules Ostin, interpretata da Anne Hathaway. Ben diventa l’unico stagista senior nella compagnia, cercando di adattarsi a una cultura aziendale dominata da giovani dinamici e tecnologici. La sua saggezza, esperienza e atteggiamento positivo catturano l’attenzione di molti colleghi più giovani, mentre instaura un legame speciale con Jules, la cui vita frenetica e stressante è in contrasto con la sua ricerca di equilibrio tra carriera e vita personale. La storia si sviluppa mentre Ben diventa una figura paterna per molti dei dipendenti e si trova coinvolto nelle vicende personali e professionali di Jules, offrendo consigli preziosi e supporto.
  2. Gran Torino – Un film del 2008 diretto e interpretato da Clint Eastwood, che affronta il tema del cambiamento sociale e della discriminazione legata all’età. Il film vede lo stesso Eastwood nel ruolo principale di Walt Kowalski, un veterano della guerra in Corea, reduce dal passato violento e dal carattere scorbutico.La storia si svolge a Detroit e ruota attorno a Walt, un anziano veterano che si trova a dover affrontare il cambiamento culturale nel suo quartiere, ora prevalentemente abitato da famiglie immigrate hmong. Inizialmente ostile e pieno di pregiudizi verso i suoi nuovi vicini, Walt si ritrova coinvolto nella vita di un giovane ragazzo hmong di nome Thao, che cerca di evitare di finire coinvolto in una gang locale. Dopo che Thao tenta di rubare il vecchio pickup Gran Torino di Walt per dimostrare la sua devozione a una gang, Walt decide di intervenire. Inizialmente, Walt prende Thao sotto la sua ala protettiva, insegnandogli valori come il rispetto, l’onore e la dignità, e lo coinvolge in lavori di miglioramento della comunità. Nel frattempo, i conflitti tra la famiglia di Thao e la gang locale aumentano, mettendo a rischio la sicurezza di entrambi. Walt si trova così coinvolto in una situazione in cui deve proteggere Thao e la sua famiglia, portando alla risoluzione dei conflitti e mostrando un atto finale di sacrificio per il bene degli altri. Il film è una riflessione sulla redenzione, sul superamento dei pregiudizi e sulla capacità di cambiamento delle persone anche in età avanzata, oltre a mettere in luce le tensioni e i problemi sociali in una comunità multiculturale.
  3. “About Schmidt” – Un film del 2002 diretto da Alexander Payne, con Jack Nicholson nel ruolo di un uomo in pensione che cerca un significato nella sua vita.
  4. “The Bucket List” (Non è mai troppo tardi) – Un film del 2007 con Jack Nicholson e Morgan Freeman, che segue due uomini anziani affetti da cancro che compilano una lista di cose da fare prima di morire.
  5. “Still Alice” – Un film del 2014 con Julianne Moore che affronta il tema dell’Alzheimer e dei cambiamenti nella vita di una persona e della sua famiglia.
  6. “Youth – La giovinezza” – Un film del 2015 scritto e diretto da Paolo Sorrentino, con Michael Caine e Harvey Keitel, che esplora la questione dell’invecchiamento e della ricerca di significato nella vita.

Questi film offrono diverse prospettive sull’età e la società, contribuendo a sensibilizzare sulle sfide legate all’ageismo.

Bullismo vs ageismo

Il bullismo e l’ageismo sono entrambi forme di discriminazione che si basano su caratteristiche personali, sebbene siano rivolte a gruppi demografici diversi. Il bullismo è spesso associato alle dinamiche tra giovani o adolescenti, comportando abusi fisici, verbali o emotivi verso individui considerati più deboli o diversi.

Tuttavia, c’è un legame potenziale tra il bullismo e l’ageismo, specialmente quando si considerano gli stereotipi negativi associati alle diverse fasce d’età. Gli anziani, ad esempio, possono essere vittime di discriminazione o di comportamenti intimidatori e offensivi da parte di individui più giovani. Questo può manifestarsi in forme di discriminazione sul luogo di lavoro, nella sfera sociale o in situazioni quotidiane.

Le idee preconcette sull’invecchiamento, come la percezione che gli anziani siano deboli, lenti o non in grado di comprendere le nuove tecnologie, possono portare a comportamenti dispregiativi o umilianti, simili a quelli del bullismo. Ciò può risultare in isolamento sociale, mancanza di opportunità o abusi.

Affrontare sia il bullismo che l’ageismo richiede un cambiamento culturale che promuova il rispetto e la comprensione delle differenze, oltre a incoraggiare la diversità e l’inclusione in tutte le fasce d’età. Entrambi i fenomeni richiedono consapevolezza, educazione e sforzi per creare ambienti accoglienti e rispettosi per tutte le persone, indipendentemente dall’età o da altre caratteristiche personali.

Il nostro voto
Cosa ne pensi?
[Voti: 0 Media: 0]

Lipercubo.it is licensed under Attribution-ShareAlike 4.0 International - Le immagini presenti nel sito sono presentate a solo scopo illustrativo e di ricerca, citando sempre la fonte ove / quando possibile - Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso


Il nostro network: Lipercubo.it - Pagare cose online - Trovare l'host .