Tenebre (1982)

Tra le colonne sonore dei film di Dario Argento quella di Tenebre merita una menzione particolare: è probabilmente una delle più intriganti mai composte dai Goblin, che qui figurano come singoli componenti (Simonetti-Morante-Pignatelli). Il feeling è quello progressive settantiano che la maggioranza di noi conosce bene, ma qui la contaminazione con l’elettronica in voga all’epoca fu inevitabile quanto azzeccata. Qui la recensione del film

LEGGI ANCHE:  Il tunnel dell'orrore (T. Hooper, 1981)

Pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

02/06/2018