Ghost in the Shell (2017): trama, regia, cast, curiosità e spiegazione del finale

Titolo: Ghost in the Shell

Regia: Il film “Ghost in the Shell” è stato diretto da Rupert Sanders.

Cast

  • Scarlett Johansson nel ruolo di Major Motoko Kusanagi
  • Pilou Asbæk nel ruolo di Batou
  • Takeshi Kitano nel ruolo di Aramaki
  • Juliette Binoche nel ruolo di Dr. Ouelet
  • Michael Pitt nel ruolo di Kuze

Storia

“Ghost in the Shell” è un adattamento cinematografico del manga omonimo di Masamune Shirow, pubblicato nel 1989. La storia è ambientata in un futuro distopico in cui la tecnologia ha raggiunto livelli avanzati e le persone possono migliorare i loro corpi con parti cibernetiche. La protagonista, Major Motoko Kusanagi, è un agente di sicurezza cibernetica di livello speciale, un “ghost” (anima) umano in un corpo cibernetico.

La trama ruota attorno agli sforzi di Major e del suo team per combattere il cyberterrorismo e fermare un misterioso hacker noto come “Kuze”. Nel corso della sua missione, Major scopre segreti oscuri sulla sua stessa origine e inizia a mettere in discussione la sua identità e umanità.

Produzione

Il film è stato prodotto da Paramount Pictures, DreamWorks Pictures e Reliance Entertainment. È uscito nelle sale nel 2017.

Stile

“Ghost in the Shell” è noto per il suo stile visivo distintivo, che combina elementi futuristici e cyberpunk. L’ambientazione futuristica è caratterizzata da edifici alti, tecnologie avanzate e una miscela di culture occidentali e orientali. Il film esplora anche temi filosofici, come l’identità, la coscienza, la tecnologia e l’umanità.

Sinossi

Nel futuro, le persone possono migliorare i loro corpi con parti cibernetiche. Major Motoko Kusanagi è un “ghost” umano in un corpo cibernetico, un agente di sicurezza cibernetica di élite. Insieme al suo team, la Squadra Speciale d’Assalto alla Tecnologia, combatte il cyberterrorismo. Un misterioso hacker noto come “Kuze” inizia a minacciare le attività di Hanka Robotics, l’azienda che ha creato Major.

Durante la sua ricerca di Kuze, Major scopre che la sua vera identità è stata nascosta da Hanka Robotics e inizia a dubitare della natura della sua esistenza. Alla fine scopre che Kuze è una versione fallita di un progetto simile al suo, e che entrambi sono stati creati sfruttando le menti umane. Major decide di unirsi a Kuze per affrontare insieme la verità e sfidare i loro creatori.

Curiosità

  • Il film è stato oggetto di controversie riguardo al “whitewashing” a causa della scelta di Scarlett Johansson nel ruolo di Major, un personaggio originariamente giapponese. Questo ha sollevato questioni sulla rappresentazione etnica e culturale nel cinema.
  • “Ghost in the Shell” è stato influente nel plasmare il genere cyberpunk e ha ispirato molti altri film, serie TV e opere letterarie.

Spiegazione Dettagliata del Finale (Attenzione: Spoiler)

Alla fine del film, Major scopre la verità sul suo passato e sulla sua vera identità. Scopre che Hanka Robotics ha prelevato il suo cervello da un corpo umano morente dopo un incidente e l’ha inserito in un corpo cibernetico avanzato. La società ha manipolato i suoi ricordi per farle credere che fosse stata salvata dall’incidente, quando in realtà era stata prelevata contro la sua volontà.

Major trova Kuze, un altro individuo con una storia simile, e scopre che insieme erano parte di un progetto segreto volto a creare super-soldati ibridi umano-macchina. Questo progetto ha coinvolto l’uso di menti umane per alimentare intelligenze artificiali avanzate. Kuze e Major decidono di rivelare la verità al mondo, mettendo in pericolo i piani di Hanka Robotics e delle autorità corrotte.

Il climax del film avviene quando Major decide di unirsi a Kuze per diffondere la verità. Affrontano insieme i loro creatori, esponendo la corruzione e la deumanizzazione sottostante la loro creazione. Il film si conclude con Major che abbraccia la sua vera identità e la sua natura ibrida, scegliendo di abbracciare la sua umanità e la sua connessione con il mondo reale.

In breve, il finale del film mette in luce i temi centrali di identità, umanità e il confine sfumato tra uomo e macchina, offrendo una riflessione sulla natura dell’anima e sulla responsabilità etica della tecnologia avanzata.

Foto di copertina: catturato da Luca Dell'Orto – trailer ufficiale, Copyrighted, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=9237297

Privacy e cookie

Lipercubo.it is licensed under Attribution-ShareAlike 4.0 International - Le immagini presenti nel sito sono presentate a solo scopo illustrativo e di ricerca, citando sempre la fonte ove / quando possibile - Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso Il nostro network: Lipercubo - Pagare - Trovalost