Vai al contenuto

Sex worker nel cinema (dal 1979 ad oggi)

Il termine “sex worker” si riferisce a una persona che svolge un lavoro sessuale in cambio di denaro o altri beni o servizi. Questo termine è stato introdotto per sostituire espressioni più stigmatizzanti come “prostituta” o “lavoratore del sesso”, cercando di dare più rispetto e dignità a coloro che scelgono di svolgere questo tipo di lavoro. Il lavoro sessuale può includere una vasta gamma di attività, come la prostituzione, il lavoro in case chiuse, il lavoro come accompagnatore o accompagnatrice, il lavoro nelle webcam, servizi sessuali offerti attraverso annunci online e altre forme di lavoro legate all’intimità sessuale o alla soddisfazione dei desideri sessuali dei clienti.

Il cinema ha affrontato il tema dei sex worker in vari modi, spesso mostrando diverse prospettive sulla vita e sulle sfide di coloro che svolgono questo lavoro. Alcuni film hanno esplorato le vite dei sex worker con un’attenzione particolare alla loro umanità, alle loro storie personali e alle sfide che affrontano, cercando di rompere gli stereotipi e di mettere in luce le complessità di questa professione.

I toni sono molti diversi tra loro e variano in base alla sensibilità ed al sentire d’epoca. Ecco alcuni esempi:

“Pretty Woman” (1990) – Questo film, diretto da Garry Marshall, racconta la storia di una prostituta interpretata da Julia Roberts che viene coinvolta in una relazione romantica con un uomo d’affari interpretato da Richard Gere. Il film ha attirato l’attenzione su temi come la dignità umana, la redenzione e la ricerca dell’amore in contesti inaspettati.

Taxi Driver (1976) è un altro celebre cult che parla, in questo caso, di una prostituta minorenne che viene avvicinata dal tassista protagonista.

Hardcore (1979) è la rappresentazione un vero e proprio incubo per la società patriarcale, narrando la storia di un padre di famiglia religioso e tradizionalista che scopre che la figlia più piccola ha insospettatamente girato un film pornografico.

“The Florida Project” (2017) – Questo film di Sean Baker segue la vita di una giovane madre e sua figlia che vivono in un motel vicino a Disney World. La madre, interpretata da Bria Vinaite, fa la prostituta per sbarcare il lunario. Il film esplora la povertà, la resilienza e la vita ai margini della società.

“Monster” (2003) – Questo film, diretto da Patty Jenkins, racconta la storia di Aileen Wuornos, interpretata da Charlize Theron, una prostituta che diventa assassina seriale. Il film esplora la vita di Wuornos e le circostanze che hanno portato ai suoi crimini.

CAM è un altro film che spalanca l’avvento delle nuove tecnologie nel mondo delle sex worker, basando la prestazione erotica su una webcam, quindi vero e proprio cybersex a pagamento.

“The Girlfriend Experience” (2009) – Questo film di Steven Soderbergh segue la vita di una escort interpretata da Sasha Grey. Il film esplora le sfide personali e professionali affrontate da questa giovane donna nel suo lavoro.

“Hustlers” (2019) – Questo film, basato su una storia vera, segue un gruppo di spogliarelliste che, a causa della crisi finanziaria del 2008, iniziano a truffare i loro clienti ricchi. Il film esplora temi di amicizia, sopravvivenza economica e potere.

Il nostro voto
Cosa ne pensi?
[Voti: 0 Media: 0]
Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.