Voglio un’auto come quelle di Fast and Furious

Voglio un’auto come quelle di Fast and Furious

Chi di noi, guardando uno dei tanti episodi di Fast and Furious, non ha desiderato avere una delle tante bellissime auto con i cui i protagonisti e gli antagonisti sfrecciavano in ogni parte del mondo.

Auto dai colori fiammanti, motori potenti e belle donne, a questi aggiungiamo un cast di attori capaci di trasmettere l’adrenalina fino al divano di casa nostra ed il gioco è fatto. Subito ci prende la voglia, se non di possedere, almeno di guidare una di quelle magnifiche autovetture.

Se consideriamo che per i primi sei film della saga, sono stati spesi oltre 2,5 milioni di euro in automobili, questo co fa capire quanto possa essere proibitivo portarsi a casa uno dei bolidi guidati da Dominic Toretto e Brian O’Conner, ma se ci accontentiamo dei cavalli della nostra auto, e mettiamo da parte l’idea d’installare un paio di bombole di NOS, possiamo comunque replicare, almeno esteticamente nei colori, una delle bellissime auto ammirate in Fast and Furious. Come? Facile, con il car wrapping.

Cos’è il car wrapping? Quanto costa?

Avete mai pensato a quanto potrebbe essere bello rivoluzionare, parzialmente o totalmente, il look della propria vettura o moto ogni volta che si vuole?

Cambiare il colore della propria carrozzeria, così come si cambia abito, senza andare dal carrozziere e attendere i lunghi tempi di verniciatura da oggi è possibile grazie al car wrapping.

Di cosa si tratta? Si tratta di una nuova tecnica decorativa che consiste nel rivestire una superficie con una particolare pellicola adesiva (film) con la quale si può rivestire totalmente o parzialmente la scocca del proprio mezzo.
Vediamo in questa guida come funziona e quanto costa il car wrapping.

Car wrapping: una seconda “pelle” che rende unico il tuo veicolo

Colori, disegni ed effetti grafici diversi rispetto alle classiche vernici: questo è uno dei motivi del successo della car wrapping: questa pellicola adesiva in grado di rendere unica e originale ogni vettura.

Effetti difficili da ottenere con la classica verniciatura, se non addirittura impossibile, basta pensare alla tonalità carbonio o alla particolarissima pellicola in simil pelle o effetto pitone o stampa coccodrillo.

Ebbene, nonostante l’importantissima funzione estetica, la tecnica decorativa del car wrapping protegge l’auto e la moto anche da antipatici inestetismi come graffi o macchie provocate da lunghi periodi di esposizione del veicolo ad agenti atmosferici e causate dal calcare o, peggio ancora, dalla resina degli alberi.

Chi vuole utilizzare il car wrapping solo a fini protettivi può optare per quelle trasparenti e particolarmente resistenti.

Una volta rimossa la pellicola dalla scocca della propria auto o moto, il veicolo tornerà al suo aspetto originario senza lasciare alcuna traccia o danneggiare in alcun modo la carrozzeria.

Car wrapping: come si applica?

Chiunque abbia intenzione di rendere unico e creativo l’aspetto del proprio mezzo, applicando questa particolare pellicola decorativa, deve naturalmente rinunciare all’idea del fai da te e affidarsi ad una carrozzeria specializzata con personale qualificato.

Per un risultato ottimale e privo di sbavature è necessario che la carrozzeria si trovi in perfette condizioni e, quindi, assolutamente esente da ammaccature.

Se si è proceduto ad una recente verniciatura, è consigliabile attendere almeno sei mesi prima di applicare la pellicola, al fine di evitare intoppi nella futura fase di rimozione.

Infine, per evitare il deterioramento della tecnica decorativa del car wrapping, è preferibile lavare manualmente il veicolo e astenersi dall’utilizzo di alte temperature o di rulli, che potrebbero graffiarla.

Va ricordato che anche la lunga ed eccessiva esposizione al sole può danneggiare questo particolare rivestimento.

Car wrapping: costi

Una volta spiegato cos’è la car wrapping, come si applica e gli accorgimenti necessari per evitare di danneggiarla, passiamo al lato economico. Quanto costa? Per ricoprire il tettuccio di un’utilitaria il costo può arrivare fino a 300 euro, mentre un rivestimento totale potrebbe arrivare anche a toccare la soglia dei 3 mila euro.

LEGGI ANCHE:  Il dadaismo musicale nel cinema di Ciprì e Maresco: Lo Zio di Brooklyn
Torna in alto