Vai al contenuto

Patriarcato!

Cosa significa società patriarcale?

Il patriarcato è un sistema sociale in cui le posizioni di dominio e privilegio sono principalmente detenute dagli uomini. Viene utilizzato sia come termine antropologico tecnico per famiglie o clan controllati dal padre o dall’uomo più anziano o da un gruppo di uomini, sia nella teoria femminista dove viene utilizzato per descrivere ampie strutture sociali in cui gli uomini dominano sulle donne e sui bambini. In queste teorie, viene spesso esteso a una varietà di manifestazioni in cui gli uomini hanno privilegi sociali su altri causando sfruttamento o oppressione, come attraverso il dominio maschile dell’autorità morale e il controllo della proprietà.

Il patriarcato è associato a varie idee che formano un’ideologia patriarcale che agisce per spiegarlo e giustificarlo e attribuirlo a presunte differenze naturali tra uomini e donne, comandamenti divini o altre strutture fisse. Gli sociologi hanno opinioni variegate su se il patriarcato sia un prodotto sociale o un risultato di differenze innate tra i sessi.

Storicamente, il patriarcato si è manifestato nell’organizzazione sociale, legale, politica, religiosa ed economica di una vasta gamma di culture diverse. Nella pratica, la maggior parte delle società contemporanee sono patriarcali.

Significato patriarcato

Patriarcato significa letteralmente “governo del padre” e deriva dal greco πατριάρχης (patriarkhēs), “padre o capo di una razza”, che è un composto di πατριά (patria), “lignaggio, discendenza, famiglia, patria” (da πατήρ patēr, “padre”) e ἀρχή (arkhē), “dominio, autorità, sovranità”.

Ti potrebbe interessare:  "The Perfection": la critica ai crudeli compromessi della società performativa

Storicamente, il termine patriarcato è stato usato per riferirsi al governo autocratico del capofamiglia maschio; tuttavia, dalla fine del XX secolo è stato utilizzato anche per riferirsi a sistemi sociali in cui il potere è detenuto principalmente da uomini adulti. Il termine è stato particolarmente utilizzato da scrittori associati al femminismo della seconda ondata come Kate Millett; questi scrittori cercarono di utilizzare la comprensione delle relazioni sociali patriarcali per liberare le donne dalla dominazione maschile. Questo concetto di patriarcato è stato sviluppato per spiegare la dominanza maschile come un fenomeno sociale, piuttosto che biologico.

La teoria marxista, come articolata principalmente da Friedrich Engels ne L’origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato, attribuisce l’origine del patriarcato all’emergere della proprietà privata, tradizionalmente controllata dagli uomini. In quest’ottica, gli uomini dirigevano la produzione domestica e cercavano di controllare le donne al fine di garantire il passaggio della proprietà familiare alla propria prole (maschio), mentre le donne si limitavano al lavoro domestico e alla produzione di figli. Altri studiosi come Lerner, ad esempio, contesta questa idea, sostenendo che il patriarcato sarebbe emerso prima dello sviluppo della società basata sulle classi e del concetto di proprietà privata.

Il nostro voto
Cosa ne pensi?
[Voti: 0 Media: 0]
Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.