Nuda per Satana (L. Batzella, 1974)

Un medico ed una ragazza, subito dopo un incidente stradale, arrivano in un castello per cercare aiuto: quello che troveranno sarà decisamente surreale. In breve. Un horror-erotico dal registro non banale, con la capacità di impressionare giocando sui contrasti; almeno, nelle intenzioni. Alla prova dei fatti è una sublimazione settantiana del “so bad is so […]

La casa dalle finestre che ridono (P. Avati, 1976)

Capolavoro di horror gotico all’italia di Pupi Avati, ambientato in un suggestivo paese italiano che diventa teatro di orrori nascosti per decenni… Stefano è un maestro di restauro, interpretato da Lino Capolicchio, che viene inviato in una chiesetta di uno sperduto paese padano – interessante la ricostruzione dei luoghi fatta sul Davinotti online, a tal […]

Il seme della follia (J. Carpenter, 1995)

John Trent è un agente senza scrupoli che stana i truffatori per conto di un’assicurazione, il quale viene incaricato di indagare sulla scomparsa dello scrittore horror americano Sutter Cane. L’uomo è convinto che si tratti di una messinscena di marketing per vendere il nuovo libro, ed inizia a documentarsi sull’autore leggendone le opere (dei “polpettoni” […]

Zombi (G. Romero, 1979)

Film cult per l’immaginario dei morti viventi, nel quale la presenza dei cadaveri ambulanti diventa una scusa per fare sociologia e criticare gli eccessi del consumismo e l’avidità umana. In breve. Capolavoro del cinema horror di ogni tempo e luogo: il suo mix di azione, introspezione ed ambientazione post-apocalittica lo rende uno dei capisaldi del […]

La mosca (D. Cronenberg, 1986)

In breve. Uno dei migliori Cronenberg del periodo horror: sinistro, evocativo e tanto realistico da sembrare scientificamente plausibile. Da non perdere. Capolavoro assoluto di intensità drammatica, si tratta di uno dei migliori Cronenberg “vecchia maniera”, ben bilanciato nella sua parte “riflessiva” dalla presenza di scene puramente splatter. Sto ammettendo, ovviamente, che guardiate rigorosamente la versione […]

Shock (M. Bava, 1977)

Opera geniale di Mario Bava, in stretta collaborazione con il figlio Lamberto, che ne ha condizionato in vario modo lo stile e le caratteristiche, declinandole verso un horror più moderno rispetto alla filmografia precedente del regista. In effetti l’opera del maestro italiano del classico e del gotico non puo’ che ricordare quanto poi realizzerà Dario […]

La fortezza – The keep (M. Mann, 1983)

1941: un gruppo di nazisti viene inviato a sorvegliare una misteriosa fortezza, in una sperduta località rumena; alle prese con una forza crudele e sinistra, dovranno ingaggiare un professore ebreo per affrontarla. In breve. L’unico horror puro di Mann, abbastanza difficile da reperire e orrendamente mutilato rispetto alla director’s cut (che durava circa 3 ore […]

Cose preziose (Fraser Heston, 1993)

Un negozio di antiquariato apre nella piccola cittadina di Castle Rock, nel Maine: l’antiquario è un uomo affabile ed elegante in grado di procurare alle persone ciò che hanno sempre voluto. Ma quale sarà il prezzo da pagare? In breve. Un horror televisivo dalla forma semplice e scorrevole, che possiede come unico difetto una lunghezza […]

Creepshow (G. Romero, 1982)

Un ragazzino viene rimproverato dal padre per via di un fumetto dell’orrore; le storie a episodi sono quelle lì contenute … In breve. Squisita perla di teenage horror anni ’80 puro e semplice, semplice quanto innovativo nella sua forma: in tutto 5 episodi più uno “di contorno”, dalla qualità buona, ricci di humour nero e […]

Oltre il guado (Across the river, L. Bianchini, 2013)

Un etologo sta seguendo alcune tracce nelle foreste sperdute tra Fruili e Slovenia, monitorando gli animali che attraversano la zona. Una telecamera montata sul corpo di una volpe gli mostra una località sconosciuta, apparentemente abbandonato, giusto oltre il fiume… In breve. Notevole horror recente italiano che non ha nulla da invidiare alle produzioni più blasonate. […]