The last house on dead end street (1972, R. Watkins)

Appena scarcerato per spaccio di droga, il regista in crisi Terry Hawkins decide di vendicarsi della società realizzando dei film snuff (filmati in cui si vedrebbero esecuzioni e morti reali); alcune persone vengono catturate a tale scopo… In breve. Finto snuff crudele e nichilista, emulo della lezione del primo Craven e portato all’eccesso; meno banale […]

I vampiri (Freda, Bava, 1957)

La polizia indaga su una serie di omicidi di giovani donne, scoprendo una terribile verità legata alla figura di un’affascinante contessa… In breve. Il primo horror italiano in assoluto (se si esclude Il mostro di Frankenstein di Eugenio Testa, pellicola muta del 1920 ad oggi persa), incentrato su una serie di omicidi di giovani donne […]

Inferno – D. Argento (1980)

New York: la studentessa Rose trova il libro di un architetto-alchimista dal titolo “Le tre madri”, nel quale si narra di tre case costruite per ospitare tre streghe (Mater Suspiriorum a Friburgo che abbiano conosciuto in Suspiria, Mater Lacrimarum a Roma e Mater Tenebrarum, per l’appunto, a New York). La curiosità della ragazza la spingerà […]

Morituris (R. Picchio, 2011)

Tre giovani e due donne si recano in macchina ad un rave: questo è quanto fanno credere… In breve. Un film crudo e terrificante, un saggio magistrale di decadenza come non se ne vedevano da anni: censurato in Italia con poco giustificabili toni inquisitori, ed ingiustamente maltrattato da chi non ha saputo neanche vederlo, è […]

XX (2017, St. Vincent, Jovanka Vuckovic, Karyn Kusama, Roxanne Benjamin, Sofia Carrillo)

XX è un’antologia di quattro cortometraggi horror, visti dal punto di vista di una protagonista femminile. I quattro lavori sono intervallati dall’artista messicana Sofia Carrillo, ed utilizzano la tecnica della stop-motion per mostrare una bambola che si muove ed esegue azioni surreali all’interno di una vecchia casa. In breve. Antologia di corti con regia e […]

Death note: Il quaderno della morte (A. Wingard, 2017)

Seattle: un liceale americano entra casualmente in possesso di un death note, un quaderno zeppo di complicate regole che da’ il potere al proprietario di far morire chiunque venga scritto su di esso. Sembrerebbe tutto semplice e lineare, dato che Light è di indole buona: ma non sarà così… In breve. Qualsiasi amante dell’horror non […]

La casa (F. Alvarez, 2013)

Due uomini catturano una ragazza nel bosco, accusandola di essere posseduta. Molto tempo dopo, cinque amici si ritrovano in una casa in mezzo al bosco… In breve. Un remake ben realizzato, con i suoi molteplici perchè; è un rifacimento molto personale e, forse soprattutto per questo, interessante. Piacerà ai fan dell’horror, inclusi gli inossidabili amanti […]

The babysitter (McG, 2017)

Cole (Judah Lewis), un ragazzino timido ed impacciato, è innamorato di Bee, la sua babysitter (Samara Weaving): una sera che i genitori sono fuori casa, decide di rimanere sveglio per curiosare. Scopre così un’incredibile verità sulla ragazza… In breve. Comedy horror dai toni leggeri e scanzonati, che ricorda una sorta di versione parodico-splatter di un […]

Unfriended (L. Gabriadze, 2014)

Una videochat collettiva tra amici del college degenera, non appena un misterioso account si aggiunge alla conversazione, minacciando e seminando il panico. In breve. Sotto certi versi è forse uno dei migliori mockumentary sovrannaturali recenti mai girati: narrazione pura (per quanto sia una sofferenza vederla relegata ad una minuscola chat, in molti passaggi), puramente affidata […]

Shutter – Ombre dal passato (M. Ochiai, 2004)

Dopo una cena tra amici una giovane coppia (un fotografo ed una studentessa) investe una ragazza per strada, e scappa senza soccorrerla: stranamente nessuno reclama l’accaduto e, cosa ancora più singolare, a nessuno risulta un ricovero in zona, quella notte. In seguito uno spirito apparentemente ostile sembra volersi manifestare attraverso degli scatti fotografici… In due […]

The signal (2007, David Bruckner, Dan Bush, Jacob Gentry)

Film dai toni post-apocalittici diviso in tre parti, raccontato da altrettante prospettive diverse, ed incentrato su un misterioso segnale audio, diffuso mediante radio, TV e cellulari, in grado di trasformere le persone in killer. In breve. Discreto horror dalla narrazione non lineare, capace di tenere alta la tensione fino alla fine. Da vedere. The signal, […]

Sola in quella casa (T. Takács) (I, madman, 1989)

Virginia, giovane appassionata di letteratura horror, lavora in una libreria e rimane letteralmente stregata dai romanzi del misterioso Malcolm Brand, tanto da iniziare a vedere i protagonisti delle sue storie nella vita di ogni giorno… In breve. Discreto b-movie senza pretese, piuttosto equilibrato e ben diretto, anche con una storia piuttosto originale. Da riscoprire ancora […]

Ballata macabra (D. Curtis, 1976)

Una famiglia decide di spostarsi in una vecchia villa per le vacanze estive, a prezzo davvero stracciato: un edificio tanto splendido ed antico da sembrare vivo. In breve. Un cult settantiano che ha fatto scuola a livello di horror psicologico a tinte sovrannaturali, influenzando una varietà incredibile di autori e registi (da King ad Argento). […]