The descent – Discesa nelle tenebre (N. Marshall, 2005)

Un gruppo di ragazze si ritrova in una baita per esplorare una grotta: quello che troveranno al suo interno non sarà troppo amichevole… In breve. Senza paura di spararla grossa, si tratta di uno dei migliori horror degli ultimi anni: tensione, sangue, trama ben strutturata, splatter senza esagerare e finale da incorniciare. Un lavoro che […]

Three… Extremes (Park Chan-wook, Takashi Miike, Fruit Chan, 2004)

Tre storie differenti (una donna che afferma di conoscere l’elisir di lunga vita, un famoso e giovane regista e due sorelle) a comporre una inquietante e grottesca trilogia di horror orientali. In breve. Trilogia di cortometraggi dell’orrore, decisamente accattivante e crudele al punto giusto. Presentato nella sezione Mezzanotte alla 61a Mostra internazionale d’arte cinematografica di […]

Ju-on (T. Shimizu, 2000)

Può il rancore della vittima di un omicidio propagarsi come un virus nell’ambiente? In breve. Horror indipendente distribuito inizialmente solo sul mercato home video, da non confondersi con il remake americano “The grudge“: assolutamente seminale per il genere, dimostra ampiamente il valore delle (buone) idee rispetto a qualsiasi impianto scenico fine a se stesso. Intenso, […]

Izo (T. Miike, 2007)

Izo, samurai brutalmente ucciso mediante crocifissione, torna in vita sotto forma di spirito-demone, pronto ad uccidere chiunque gli si pari davanti. Izo stermina chiunque si ponga sulla sua strada: un anti-eroe senza tempo con gli occhi lucidi di un triste, combattivo ed implacabile guerriero. In breve. Un corposo saggio di sadismo da annoverarsi nel controverso […]

Le iene (Q. Tarantino, 1992)

Otto sconosciuti stabiliscono un accordo per compiere una rapina, che poco dopo sembra fallire… In due parole. Simbolo del nuovo cinema pulp, è un poliziesco a tinte vagamente gore, e si basa sullo schema del noir di “Rapina a mano armata” di Kubrick. Riprende per molti versi ritmo e caratteristiche del poliziesco anni 70 (italiano […]

Cube (V. Natali, 1997)

Un gruppo di persone si ritrova, senza una ragione chiara, intrappolato in un enorme labirinto tridimensionale dalla forma cubica: numerose stanze comunicanti, cosparse di trappole micidiali. Chi riuscirà a salvarsi? In breve. Ennesimo cult più discusso che visto: un gruppo di individui cerca di trovare una via d’uscita da trappole mortali, alla ricerca disperata di […]

A l’intérieur – Inside (Bustillo/Maury, 2007)

Vigilia di Natale, Parigi: le rivolte delle banlieue sono in pieno svolgimento e Sarah (una fotografa professionista) è al nono mese di gravidanza. Appena quattro mesi prima è scampata miracolosamente ad un incidente automobilistico nel quale ha perso il compagno, e vive da allora in un comprensibile stato di depressione. Decisa a trascorrere la sera in […]

Martyrs (P. Laugier, 2008)

Nelle prima scene assistiamo alla fuga di una bambina da una fabbrica abbandonata; vediamo la sua successiva accoglienza in un orfanotrofio e, diversi anni dopo, la vediamo da adulta irrompere in una casa armata di fucile a pompa. Mentre l’amica di sempre si affretta a raggiungerla una domanda inizia ad assillare lo spettatore: per quale […]

28 giorni dopo (Danny Boyle, 2002)

Quattro sopravvissuti ad un’epidemia mondiale lottano per la sopravvivenza nell’Inghilterra di oggi. In due parole. Survival horror abbastanza sopra le righe (da brivido gli assalti degli “infetti”, anche se quasi tutto è dovuto all’effetto “improvviso”): molto credibile nella costruzione dell’intreccio e nell’ambientazione, che finisce per richiamare i grandi classici del passato (“L’ultimo uomo della terra”, […]

Il giorno del venerdì santo (The long good friday, J. Mackenzie, 1980)

Harold Shand è il potentissimo boss della criminalità londinese, le cui attività illecite (tra cui la costruzione della sede dei Giochi Olimpici a London Docklands) vengono seriamente messe in pericolo da una catena di attentati ed omicidi effettuati da ignoti… In breve. Un capolavoro del gangster-thriller ottantiano, condotto dal centralissimo personaggio di Harold Shand, ex […]