The Brain (E. Hunt,1988)

La madre di Jim – ragazzo intelligente ma “difficile”, con un’alta propensione a fare scherzi ai docenti e a prendersi gioco delle autorità – è una fan di Independent Thinkers, programma televisivo condotto dall’ambiguo Dottor Blake. Per il bene del figlio, decide di inviarlo nella clinica privata del dottore, dove si sperimentano metodi non convenzionali […]

Calvaire (Fabrice Du Welz, 2004)

Un cantante francese gira negli ospizi per fare le proprie serate, in prossimità di Natale: ma il furgone su cui viaggia si guasta, e l’uomo è costretto a farsi ospitare da un cordiale ex umorista… In breve. Exploitation belga di buona fattura, ricco di richiami impliciti al primo Wes Craven ed al cinema di genere […]

Jeepers Creepers (V. Salva, 2001)

Due fratelli in viaggio su una strada semi-deserta incontrano uno strano individuo che traffica un paio di sacchi all’interno di uno scarico: la curiosità, in questi casi, è una pessima idea… In breve. Horror lineare e ben costruito che possiede, oltre ad una serie di pregi, quello della brevità. Uno dei ultimi vagiti di cinema […]

Sinister (S. Derrickson, 2013)

Ellison è uno scrittore in crisi: il suo libro “Kentucky Blood” è stato un best seller, ma attualmente vive nel dimenticatoio, e sta cercando l’ispirazione per un nuovo lavoro. Tacitamente memore del Jack Torrance di Shining, si stabilisce con la famiglia all’interno di una casa in cui, come vediamo dall’inizio, sono avvenuti degli orrendi omicidi. […]

Milano odia: la polizia non può sparare (U. Lenzi)

Giulio Sacchi è un delinquente del milanese, che tra un misfatto e l’altro organizza il sequestro della figlia di un ricco industriale; il commissario Grandi si metterà sulle sue tracce. In breve. Uno dei poliziotteschi più brutali e incisivi mai girati, molto violento in varie sequenze; un cult che ha fatto la storia del suo […]

Il serpente e l’arcobaleno (W. Craven, 1988)

Ad Haiti un antropologo americano – Bill “Stella Solitaria” Pullman – è alla ricerca di una fantomatica polvere magica che farebbe resuscitare i morti; presto si troverà invischiato negli intrighi politici del posto. Nella sua bellezza indiscutibile, un horror politicizzato incisivo e potentissimo. La libertà e la dittatura, ovvero la vita e la morte – […]

Maniac (W. Lusting, 1980)

Frank Zito è un cittadino newyorkese dalle tendenze psicopatiche: avvicina donne di varia estrazione sociale e le uccide brutalmente. Potrà la frequentazione della bella fotografa Anna (Caroline Munro) mutare i suoi comportamenti omicidi? In breve. Dal regista di Maniac cop un thriller molto cupo e vagamente poveristico nell’impianto, con recitazione non eccelsa ed effetti interessanti […]

The descent – Discesa nelle tenebre (N. Marshall, 2005)

Un gruppo di ragazze si ritrova in una baita per esplorare una grotta: quello che troveranno al suo interno non sarà troppo amichevole… In breve. Senza paura di spararla grossa, si tratta di uno dei migliori horror degli ultimi anni: tensione, sangue, trama ben strutturata, splatter senza esagerare e finale da incorniciare. Un lavoro che […]

Three… Extremes (Park Chan-wook, Takashi Miike, Fruit Chan, 2004)

Tre storie differenti (una donna che afferma di conoscere l’elisir di lunga vita, un famoso e giovane regista e due sorelle) a comporre una inquietante e grottesca trilogia di horror orientali. In breve. Trilogia di cortometraggi dell’orrore, decisamente accattivante e crudele al punto giusto. Presentato nella sezione Mezzanotte alla 61a Mostra internazionale d’arte cinematografica di […]

Ju-on (T. Shimizu, 2000)

Può il rancore della vittima di un omicidio propagarsi come un virus nell’ambiente? In breve. Horror indipendente distribuito inizialmente solo sul mercato home video, da non confondersi con il remake americano “The grudge“: assolutamente seminale per il genere, dimostra ampiamente il valore delle (buone) idee rispetto a qualsiasi impianto scenico fine a se stesso. Intenso, […]